Più investimenti esteri fluiscono a Shanghai, sfidando le previsioni

La foto del file mostra una vista dell’area di Lujiazui a Shanghai.Foto:Xinhua

Dal reclutamento di più dipendenti alla creazione di nuove imprese, molte società straniere non vedevano l’ora di annunciare piani per aumentare gli investimenti a Shanghai pochi giorni dopo che la città martoriata da Omicron ha revocato un blocco di due mesi, poiché gli investitori esteri continuano a mostrare la loro fiducia e il loro impegno al mercato continentale nonostante le sfide esterne.

La loro mossa per espandere, non tagliare, gli investimenti in Cina è una vivida testimonianza dell’incrollabile fascino del mercato continentale per gli investitori esteri, poiché ne vedono il potenziale a lungo termine, nonché i vantaggi della creazione di fabbriche nella terraferma, come molto più importante dello “shock di breve periodo una tantum” dell’impatto del coronavirus, hanno affermato gli esperti.

Hanno anche previsto che l’afflusso di investimenti esteri dalla Cina manterrà una tendenza positiva ora che città come Shanghai e Pechino sono sostanzialmente uscite dall’ombra del COVID-19 e mentre la Cina lancia un paniere di politiche per stimolare la crescita economica e attrarre investimenti esteri.

Assumi di più, investi di più

Nella prima settimana dopo che Shanghai ha annunciato che avrebbe revocato il blocco di due mesi, un certo numero di società estere ha annunciato che amplierà gli investimenti a Shanghai, in netto contrasto con ciò che alcuni media esteri hanno affermato che gli investitori stranieri “fuggevano” dalla Cina a causa della rigida politica interna. Misure di gestione del COVID.

Alcune aziende si stanno affrettando a implementare piani di reclutamento in Cina per ricostituire le riserve di talenti per le loro attività locali. Ad esempio, il gigante globale dei semiconduttori ASML ha annunciato di espandere il proprio team in Cina quest’anno, con l’obiettivo di assumere più di 200 dipendenti, secondo una dichiarazione inviata martedì dall’azienda al Global Times.

“L’impatto della pandemia è temporaneo e l’importanza del mercato cinese e il trend positivo in corso dell’economia cinese sono rimasti come prima”, afferma la dichiarazione, aggiungendo in particolare che le recenti operazioni a circuito chiuso, che hanno portato i loro dipendenti a lavorare e vivere nelle fabbriche, è una “esperienza indimenticabile” che rafforzerebbe la loro collaborazione.

Allo stesso modo, Tesla ha lanciato una campagna di assunzioni a fine maggio, fornendo dozzine di posizioni per il suo centro di ricerca e sviluppo innovazione con sede a Shanghai.

Alcune aziende stanno valutando maggiori investimenti aprendo più negozi in Cina. Starbucks, ad esempio, ha aperto sabato un nuovo negozio nel distretto di Qingpu di Shanghai, mentre la società prevede di aprire in futuro anche nuovi negozi nelle città della terraferma, tra cui Shanghai, ha dichiarato al Global Times il CEO di Starbucks China Cai Delin.

“Continueremo ad aumentare gli investimenti in Cina e adotteremo azioni concrete per dimostrare la nostra fiducia e il nostro impegno nei confronti del mercato cinese”, ha affermato Cai.

Le mosse di queste società per espandersi o prepararsi per ulteriori investimenti in Cina sono esempi di una tendenza continua di recente per gli investitori esteri ad aumentare gli investimenti in Cina nonostante le sfide economiche esterne. Secondo un rapporto pubblicato dal China Council for the Promotion of International Trade a fine maggio sulla base di un sondaggio, circa il 90% delle imprese straniere intervistate ha mantenuto o ampliato la propria scala di attività in Cina nel primo trimestre, mentre circa la metà delle società considerano la Cina il principale obiettivo di investimento mondiale.

Molte aziende hanno aperto nuove filiali in Cina negli ultimi mesi. Il colosso francese dei cosmetici L’Oreal, ad esempio, ha istituito la sua prima filiale di investimento a Shanghai a maggio, ha dichiarato la società al Global Times tramite una dichiarazione scritta, in cui affermava che l’investimento rappresentava l’impegno “estremamente solido” dell’azienda per il mercato cinese .

Secondo il Ministero del Commercio (MOFCOM), gli investimenti diretti esteri nella Cina continentale, in uso, sono aumentati del 26,1% su base annua a 74,47 miliardi di dollari nei primi quattro mesi di quest’anno.

Anche i principali progetti finanziati dall’estero hanno registrato una costante espansione nei primi quattro mesi con gli sforzi del governo per superare l’impatto della pandemia e attrarre attivamente investimenti. Nel periodo gennaio-aprile, la Cina ha visto 185 grandi progetti aggiunti di recente, ciascuno con investimenti esteri di oltre $ 100 milioni, il che significa che in media 1,5 grandi progetti finanziati dall’estero sono stati lanciati ogni giorno, secondo il ministero.

Shock a breve termine

Le mosse delle aziende per aumentare gli investimenti arrivano in mezzo al successo della Cina nella battaglia contro le epidemie di Omicron con una gestione rigorosa ma ordinata. Inoltre, il paese ha continuamente implementato politiche di stimolo economico per far avanzare l’economia, comprese misure che supportano l’apertura e la creazione di un ambiente commerciale equo per le società estere.

Intervenendo a un simposio sul 70° anniversario del China Council for the Promotion of International Trade (CCPIT) il mese scorso, il premier cinese Li Keqiang ha ribadito la posizione della Cina di espandere fermamente la sua apertura e continuare a fare del paese un grande mercato per il mondo e un punto caldo per gli investimenti esteri.

Il Consiglio di Stato ha lanciato di recente un paniere di 33 misure per stabilizzare la crescita economica. Secondo le misure, la Cina accelererà la modifica del catalogo industriale degli investimenti all’estero per guidare il capitale straniero verso le industrie manifatturiere avanzate e ad alta tecnologia, nonché per espandere ulteriormente i canali di finanziamento transfrontaliero delle aziende.

Shanghai ha emesso un piano per svolgere 10 importanti missioni per migliorare l’ambiente imprenditoriale, secondo cnstock.com martedì. Le misure includono il taglio delle commissioni di gestione dei conti e delle tariffe annuali per le microimprese, nonché la promozione delle fatture digitali.

Gli esperti hanno sottolineato che la resilienza dell’economia cinese, le sue enormi dimensioni di mercato e l’approccio zero-COVID della Cina per creare un ambiente sicuro per lo sviluppo economico nella maggior parte delle regioni, nonché i suoi fondamentali positivi a lungo termine offrono aspettative di profitto stabili e fiducia agli investitori stranieri contro sullo sfondo di una lenta ripresa economica mondiale.

“L’impatto della recrudescenza del COVID-19 a Shanghai è uno shock a breve termine. Pertanto, una volta che l’epidemia sarà diminuita, le imprese straniere dovrebbero riprendere i loro piani di investimento come programmato”, Cao Heping, economista dell’Università di Pechino , ha detto martedì al Global Times.

Gli esperti hanno anche previsto che l’afflusso di investimenti esteri da parte della Cina manterrà lo slancio nella seconda metà di quest’anno a causa dei vantaggi degli approcci antiepidemici della Cina, del suo impegno a stabilizzare e attrarre investimenti esteri e dell’attuazione di 33 misure di stimolo.

Secondo Cao, questo round di stimolo economico dovrebbe liberare capitale per circa 12 trilioni di yuan, che guiderà investimenti per oltre 20 trilioni di yuan e consumi di oltre 30 trilioni di yuan. In generale, Cao ha previsto che l’economia cinese potrebbe crescere di circa il 5% quest’anno.

Le effettive mosse delle società estere in Cina per aumentare gli investimenti sono anche una vivida confutazione di alcuni rapporti all’estero che affermano che i capitali esteri stanno fluendo fuori dalla Cina dopo i recenti focolai di Omicron, hanno affermato gli analisti.

Secondo l’Economic Daily di martedì, l’argomento sulle multinazionali che hanno prospettive di sviluppo pessimistiche in Cina non può resistere al controllo, poiché il legame della Cina con le multinazionali si avvicina e il ruolo del Paese nelle catene di approvvigionamento globali e nelle catene industriali diventa più importante che mai.

We would love to say thanks to the author of this article for this remarkable content

Più investimenti esteri fluiscono a Shanghai, sfidando le previsioni


Find here our social media accounts as well as other related pageshttps://lmflux.com/related-pages/