Ørsted Ups Guida per l’intero anno su utile operativo, investimenti lordi

Ørsted, il principale sviluppatore eolico offshore del mondo, ha aumentato la sua guida all’utile operativo per l’intero anno (EBITDA) e la guida agli investimenti lordi dopo la pubblicazione dei risultati per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2022.

L’EBITDA della società per la prima metà dell’anno è stato pari a 13,044 miliardi di DKK (1,75 miliardi di EUR), in linea con lo stesso periodo dell’anno scorso, quando è stato registrato un valore di 13,059 miliardi di EUR.

L’EBITDA escluse le nuove partnership per il periodo è aumentato del 48% a 11,4 miliardi di DKK.

L’utile netto è stato di 5,97 miliardi di DKK nella prima metà del 2022, un calo del 16% rispetto all’utile netto di 7,142 miliardi di DKK registrato nella prima metà del 2021. Il ritorno sul capitale impiegato (ROCE) è stato del 15%. nella prima metà del 2022.

La guida all’EBITDA, esclusi i nuovi accordi di partnership, è stata aumentata di 1 miliardo di DKK a 20-22 miliardi di DKK. L’aumento è dovuto principalmente ai maggiori guadagni in Bioenergy & Other e in Onshore, ha affermato la società.

La guida all’EBITDA non include i guadagni derivanti da nuove partnership durante l’anno, come il guadagno derivante dal 50% di riduzione di Borkum Riffgrund 3 nel primo trimestre del 2022 e l’imminente riduzione di Hornsea 2.

La società ha anche aumentato la previsione di investimento lordo da 5 miliardi di DKK a 43-47 miliardi di DKK. L’aumento è dovuto al previsto perfezionamento dell’acquisizione da 689 milioni di euro di Ostwind, uno sviluppatore di parchi eolici onshore in Germania e Francia.

“Oltre a una solida serie di risultati per il periodo, incluso un aumento della nostra guida all’EBITDA per l’intero anno, abbiamo raggiunto importanti traguardi strategici”, Mads Nipperha affermato il Presidente del Gruppo e CEO di Ørsted.

“Ci è stato assegnato un contratto per il più grande parco eolico offshore del mondo, Hornsea 3 nel Regno Unito, con una capacità di 2.852 MW. Con questa significativa vittoria e maturazione di altri progetti offshore, siamo sulla buona strada per raggiungere il nostro obiettivo di 30 GW eolico offshore entro il 2030. In generale, abbiamo assistito a uno sviluppo positivo del mercato durante la prima metà del 2022. Sia l’UE che gli Stati Uniti hanno presentato piani molto ambiziosi per accelerare la costruzione di energia rinnovabile, che garantisce una solida piattaforma per la crescita continua nell’ambito dello sviluppo delle energie rinnovabili”.

Vento offshore

La produzione di energia nei parchi eolici offshore di Ørsted è aumentata del 32% a 3,3 TWh nel secondo trimestre del 2022.

L’aumento era dovuto all’aumento del parco eolico di Hornsea 2 al largo del Regno Unito e alle velocità del vento più elevate. Ciò è stato solo in parte compensato dalla riduzione del 50% di Borssele nel maggio 2021, ha affermato la società.

La velocità del vento è stata pari a una media del portafoglio di 8,4 m/s, che era superiore a 7,8 m/s nel secondo trimestre del 2021, ma al di sotto della normale velocità del vento di 8,7 m/s prevista nel secondo trimestre.

La disponibilità è terminata al 94%, leggermente superiore rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

I ricavi sono aumentati del 94% a 17,3 miliardi di DKK nel secondo trimestre del 2022. I ricavi dei parchi eolici offshore in funzione sono aumentati del 42% a 4,8 miliardi di DKK, principalmente a causa della maggiore generazione e dei prezzi dell’energia più elevati per la parte mercantile del portafoglio. I ricavi delle vendite di energia sono quasi raddoppiati a 10,4 miliardi di DKK a causa dei prezzi più elevati dell’energia e dei maggiori volumi venduti. I ricavi degli accordi di costruzione sono aumentati di 2,3 miliardi di DKK, principalmente legati alla costruzione della Greater Changhua 1 per i partner.

I ricavi della prima metà del 2022 sono stati pari a 37,142 miliardi di DKK, con un aumento del 67% rispetto ai 22,225 miliardi di DKK registrati per lo stesso periodo dell’anno precedente.

L’EBITDA è diminuito di 5,6 miliardi di DKK e si è attestato a 1,9 miliardi di DKK. L’EBITDA di Sites, O&M e PPA è stato di 2,0 miliardi di DKK nel secondo trimestre del 2022.

Nonostante l’impatto positivo dell’aumento della velocità del vento nel trimestre e dell’aumento della produzione a Hornsea 2, l’EBITDA è diminuito del 14%, ha affermato la società. Ciò è dovuto principalmente a coperture in eccesso e inefficaci in tutto il portafoglio offshore, inclusa la messa in servizio delle turbine eoliche a Hornsea 2 in ritardo rispetto al previsto e velocità del vento leggermente inferiori al normale.

Inoltre, la società ha subito effetti negativi da prezzi elevati e volatilità, dall’ampliamento del proprio portafoglio e dalla riduzione del 50% di Borssele. L’EBITDA da partnership ammontava a 0,6 miliardi di corone danesi e si riferiva alle partnership esistenti, principalmente lavori di costruzione a Greater Changhua 1 per i partner.

Il secondo trimestre del 2021 è stato positivamente influenzato dalla riduzione del 50% di Borssele per un importo di 5,4 miliardi di corone danesi.

Adeguato alle nuove partnership, l’EBITDA delle partnership esistenti è aumentato di 0,4 miliardi di DKK. L’EBITDA da altre attività, incluso lo sviluppo di progetti, è stato pari a -0,7 miliardi di DKK, 0,2 miliardi di DKK in più rispetto al secondo trimestre del 2021 ed era principalmente correlato ai costi di sviluppo del progetto spesati.

Segui offshoreWIND.biz su:

We want to say thanks to the writer of this short article for this awesome material

Ørsted Ups Guida per l’intero anno su utile operativo, investimenti lordi


Take a look at our social media accounts as well as other pages related to themhttps://lmflux.com/related-pages/