Kwasi Kwarteng annuncia “zone di investimento” con enormi tagli alle tasse per le imprese

Il cancelliere, Kwasi Kwarteng, ha annunciato che le aziende riceveranno grandi tagli fiscali e restrizioni alla pianificazione allentate in nuove “zone di investimento” in tutto il paese.

L’imposta di bollo sarà abolita, le tasse sul lavoro saranno ridotte, le regole di pianificazione saranno spazzate via e le aziende potranno cancellare completamente gli investimenti in impianti e macchinari nelle zone come parte dei piani, ha annunciato Kwarteng in un mini-budget venerdì , nell’ambito di un importante pacchetto di sgravi fiscali.

Il controverso annuncio ha già suscitato il fuoco degli attivisti fiscali, che lo hanno descritto come l’avvio di una “corsa al ribasso”. Il cancelliere ombra, Rachel Reeves, ha affermato che i piani porterebbero a “spostare la crescita in tutto il paese, non a creare crescita”.

Si ritiene che le modifiche alla pianificazione in esame includano la rimozione delle restrizioni sui limiti di altezza e il potenziale abbandono dei requisiti per alloggi a prezzi accessibili insieme agli sviluppi, nonché altre normative come le norme ambientali.

In segno del ritmo vertiginoso con cui vengono introdotte nuove misure radicali, il Tesoro ha affermato di non essere in grado di fornire dettagli su quanto costerebbero perché “i dettagli completi sull’attuazione devono ancora essere determinati”.

Il governo sta parlando con 38 autorità locali in Inghilterra dei piani, con 24 siti già designati come potenziali clienti.

Questi includevano i siti di Coventry e Somerset che sperano di attirare investimenti in “gigafactory” per produrre batterie per auto, aree industriali intorno agli stabilimenti automobilistici esistenti a Ellesmere Port e Sunderland, aeroporti a Teesside e Newquay e centri urbani che vanno da Blackpool e Plymouth a Workington .

Anche Scozia, Galles e Irlanda del Nord “beneficeranno se sono disposti a farlo”, ha affermato Kwarteng.

“Questa è una serie senza precedenti di incentivi fiscali per le imprese per investire, costruire e creare posti di lavoro in tutto il paese”, ha affermato Kwarteng. “Se vogliamo davvero salire di livello, dobbiamo liberare il potere del settore privato”.

Il Tesoro ha detto che le domande sarebbero “aperte a tutti”. Tuttavia, le aree si qualificheranno – con la relativa liberalizzazione della pianificazione – solo “dopo la conferma del consenso locale”, suggerendo che è improbabile che la politica preannunci una revisione più ampia del sistema di pianificazione del Regno Unito.

I tagli alle tasse saranno centrali nei piani per attirare le aziende. Le imprese riceveranno sgravi fiscali “accelerati” per 10 anni per strutture ed edifici e sgravi fiscali del 100% sugli investimenti in impianti, macchinari e nuovi edifici.

Non ci sarà l’imposta di bollo sugli acquisti di terreni e fabbricati per lo sviluppo commerciale o residenziale in quelle zone, ma gli acquisti di case all’interno delle zone saranno comunque soggetti all’imposta. Le aziende non pagheranno le tariffe aziendali nei locali appena occupati o ampliati.

Iscriviti all’e-mail quotidiana di Business Today o segui Guardian Business su Twitter all’indirizzo @BusinessDesk

Inoltre, i datori di lavoro non pagheranno contributi assicurativi nazionali sulle prime 50.000 sterline degli stipendi dei lavoratori, ma solo se si trovano in loco per il 60% delle volte.

La politica di Kwarteng lascia un punto interrogativo sui porti franchi sostenuti da Rishi Sunak quando era cancelliere. Il Tesoro venerdì ha detto che “rimane impegnato” in otto porti franchi già annunciati, che avrebbero dovuto avere molti degli stessi vantaggi fiscali e di pianificazione, ma che esaminerebbe come lavoreranno con le zone di investimento.

Paul Monaghan, amministratore delegato del gruppo elettorale della Fair Tax Foundation, ha affermato che il governo sta organizzando “un’altra corsa al ribasso”.

“Ora stanno creando paesi e città in tutto il paese per mendicare il tuo vicino a livello locale”, ha detto. “Le aziende si trasferiscono appena oltre il confine, quindi c’è un’area di attività economica depressa intorno”.

La politica delle zone di investimento è stata accolta calorosamente dall’Adam Smith Institute, un think tank libertario i cui ex membri dello staff hanno ruoli influenti nel governo di Liz Truss.

Morgan Schondelmeier, direttrice delle operazioni dell’Istituto, ha affermato che i piani “turberebbero la crescita”, anche se ha anche riconosciuto “i rischi associati alla scelta dei vincitori da parte del governo, che situano le zone in luoghi politicamente convenienti”. Le zone permetterebbero al governo di testare politiche di deregolamentazione che potrebbero poi essere provate a livello nazionale, ha affermato.

We want to give thanks to the writer of this short article for this amazing material

Kwasi Kwarteng annuncia “zone di investimento” con enormi tagli alle tasse per le imprese


Check out our social media profiles along with other pages related to themhttps://lmflux.com/related-pages/