Il Museo nazionale della seta cinese (NSM) celebra il 30° anniversario con il Forum della Giornata internazionale dei musei, il concorso di curatela online SROM e la Settimana della via della seta

HANGZHOU, Cina–(FILO COMMERCIALE)–Il 17 maggio 2022, il China National Silk Museum (NSM) ha lanciato virtualmente il Forum della Giornata internazionale dei musei sul tema “Il potere dei musei: ricerca, collaborazioni e comunità”. Dr. An Laishun, Vice Presidente di ICOM, Dr. Kate Seymour, Presidente del Comitato Internazionale per la Conservazione ICOM (ICOM-CC), Corinne Thépaut-Cabasset, Presidente di ICOM COSTUME, Prof. Sally Yerkovich, Presidente del Comitato Permanente di Etica ICOM , la prof.ssa Marie Louise Bech Nosch, presidente dell’Accademia reale danese di scienze e lettere, il sig. Xudong Wang, direttore del Museo del palazzo, e molti altri studiosi hanno partecipato e tenuto presentazioni.

Il 15 aprile, NSM ha lanciato ufficialmente il concorso di curatela online di Silk Road mentre la Silk Road Week sarà iniziata il 27 maggio. “NSM mira a celebrare il 30th anniversario attraverso una serie di attività”, ha affermato il dottor Zhao Feng, direttore del Museo nazionale della seta cinese.

30 anni, mostra il potere dei musei

Il 18 maggio 2022, la Giornata internazionale dei musei, dal tema “The Power of Museums”, intende evidenziare la capacità e il potenziale dei musei di influenzare il mondo.

Per celebrare la “Giornata internazionale dei musei”, NSM ha appena tenuto il forum “The Power of Museums”, invitando gli addetti ai lavori dei musei a discutere le pratiche di ciascun museo per “Ricerca e digitalizzazione”, “Collaborazioni internazionali” e “Integrazione della comunità”.

NSM ha pianificato ed eseguito la sua piattaforma museale digitale, che ha coinvolto più di 40 musei in tutto il mondo. Ciò include collezioni digitali, mostre digitali, conoscenza digitale e programmi di curatela virtuale, dedicati allo sviluppo del Museo online di Silk Road in una piattaforma di curatela ampiamente riconosciuta dai musei internazionali. Nel 2022 viene lanciato il Concorso per la curatela online di Silk Road, che intende invitare studenti di museologia e design, nonché titolari di posti di lavoro a partecipare al concorso di curatela.

Inoltre, dal 2020, la settimana prima e dopo il 22 giugno (l’iscrizione di successo delle Vie della Seta nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO) sarà fissata ogni anno come “Settimana della Via della Seta” per incoraggiare i musei e le istituzioni culturali pertinenti lungo le Vie della Seta svolgere attività rilevanti per elevare lo spirito delle Vie della Seta. Shahbaz Khan, il rappresentante dell’UNESCO in Cina, ha visitato la cerimonia di apertura e ha pronunciato un discorso elogiando l’evento della Settimana della Via della Seta come modello per migliorare l’apprendimento reciproco tra le persone in tutto il mondo, incarnando pienamente la pratica dello Zhejiang nel settore del patrimonio culturale e la saggezza cinese, ed è stato accolto calorosamente dal settore dei beni culturali sia in patria che all’estero.

La terza “Settimana della Via della Seta” sarà lanciata nel 2022 e inviterà la Provincia del Qinghai come provincia ospite e l’Uzbekistan come Paese ospite ad esplorare insieme le Vie della Seta, uno dei più grandi patrimoni comuni dell’umanità, per potenziare la vita moderna.

Per NSM, il patrimonio storico prende vita attraverso eventi continui, tra cui il Festival del costume cinese, l’Hangzhou Global Qipao Festival, la Biennale dei coloranti naturali (BoND) e altro, che convertono i risultati in contenuti culturali trasmissibili, diffondendoli e promuovendoli in un modo privilegiato dal pubblico.

30 anni, entra nella top 10 dei musei cinesi

Essendo il più grande museo al mondo specializzato nella seta, NSM si è dedicato a portare avanti la ricerca sistematica, originale e avanzata da una prospettiva globale. Mira a scoprire il valore scientifico, storico e artistico dei tessuti portati alla luce lungo le Vie della Seta attraverso mezzi multidisciplinari e a spiegare la circolazione bidirezionale delle antiche Vie della Seta e il suo profondo significato per lo sviluppo della civiltà cinese e mondiale.

NSM si impegna a servire uno scopo: prendere la seta cinese come fulcro, derivata dal patrimonio culturale dei tessuti e dell’abbigliamento, per promuovere i quattro settori principali che sono la storia della seta, la protezione della tecnologia, l’artigianato tradizionale e la moda contemporanea, e servire il coordinamento culturale , sviluppo economico e sociale. NSM mira a far prosperare la ricerca, la protezione, l’esposizione, l’eredità e l’innovazione della cultura tessile e dell’abbigliamento in seta. È dedicato a portare avanti lo spirito della Via della Seta da casa all’estero e fungere da ponte per gli scambi culturali e l’apprendimento reciproco delle civiltà.

NSM non risparmierà sforzi nello sviluppo di un museo orientato alla ricerca, internazionale, dedicato e incentrato sulla moda per rivitalizzare l’artigianato tradizionale e promuovere la trasformazione creativa dello sviluppo innovativo della cultura della seta e favorire una vita migliore.

Allo stato attuale, NSM ha inizialmente istituito un sistema di conservazione tessile piuttosto completo di tessuti cinesi e stranieri antichi e moderni, formando un database e una libreria di campioni di reliquie culturali tessili con cronologia completa, chiare informazioni archeologiche e varietà e categorie complete. NSM ha anche costruito una copertura globale della biblioteca di materiali di design delle reliquie culturali della seta cinese, facendo in modo che il passato serva il presente.

Entro la fine del 2021, il China National Silk Museum ha una collezione totale di quasi 70.000 pezzi/set, che coprono antichi tesori di tessitura e ricamo, antichi costumi rinvenuti e tramandati lungo le Vie della Seta, moderni costumi cinesi e occidentali, costumi nazionali del mondo , e la cultura immateriale del baco da seta, del gelso, della tintura, della tessitura, del ricamo, dell’arte della moda cinese e straniera, dei tessuti, delle bozze, dei campioni di seta e delle opere d’arte in fibra.

30 anni, ricerche più approfondite

NSM aderisce alla conduzione di ricerche originali sull’origine della seta, gli scambi culturali sulle vie della seta, la tessitura e la tintura tradizionali, la protezione e il restauro dei tessuti e così via, e si impegna a costruire un “museo orientato alla ricerca” e continuare a guidare la seta internazionale ricerca culturale.

Allo stesso tempo, NSM prende la seta come oggetto di ricerca per promuovere la cooperazione internazionale negli scambi culturali e scientifici in modo completo. Intende inoltre fornire supporto tecnico per la ricerca sui tessuti rinvenuti nei siti nazionali lungo le Vie della Seta, attraverso la creazione di postazioni di lavoro all’estero e la realizzazione di progetti di cooperazione. I risultati della ricerca sono pubblicati in forme multilingue. Ora, il team di ricerca ha smistato in modo completo le sete sparse nelle grotte di Dunhuang Mogao da Gran Bretagna, Francia, Russia e altri paesi e ha pubblicato il “Tessuti di Dunhuang” in più lingue, che riempie il vuoto degli studi Dunhuang nella ricerca sulla seta. Lo studio è un importante supporto per la ricerca nei campi delle Vie della Seta, della storia dell’arte tessile e dell’abbigliamento e di altri campi correlati. Allo stesso tempo, il team ha avviato il progetto “Chinese Silk Art Series”, che raccoglierà, organizzerà, ricercherà, modificherà e pubblicherà in modo completo 100 volumi di reliquie culturali della seta cinese raccolte nei musei di tutto il mondo.

NSM sta anche esplorando e costruendo attivamente contenuti di conoscenza da una prospettiva globale. Nel 2020 il museo ha lanciato la “Mappa del mondo della seta”, un progetto di cooperazione con studiosi e università di molti paesi all’estero. Il progetto si basa sul patrimonio della seta da una prospettiva globale e sull’identificazione di reperti culturali della seta, datazione, tracciabilità geografica, restauro tecnico, analisi di modellistica e così via. In quanto mappa interattiva multilingua della seta mondiale, mira a condurre analisi di correlazione sulle informazioni sul patrimonio della seta in essa contenute, per aiutare a svolgere ricerche cooperative sugli scambi culturali della seta, sviluppare tecnologie di servizi di conoscenza interattive, crescenti ed evolvibili in tempo reale e visualizzare i risultati della ricerca, per migliorare il World Silk Heritage Framework e costruire una comunità di conoscenza globale.

30 anni, costruisci un museo della moda

In qualità di primo museo professionale della seta nazionale in Cina, NSM si è concentrato principalmente sulla visualizzazione dei risultati di sviluppo dell’industria tessile e della seta cinese all’inizio della sua istituzione. Allo stesso tempo, attraverso l’analisi dei propri vantaggi e l’osservazione dei principali musei d’arte del mondo, NSM ha deciso di prendere la moda come punto di ingresso per costruire un museo della moda in Cina, in linea con gli standard internazionali.

Sostenendo questa convinzione, NSM ha lanciato la sua prima mostra di moda “Discovery· FASHION: 2011 Annual Fashion Review”, presentando le tendenze della moda annuale 2011 di abbigliamento e tessuti, tessuti per la casa e prodotti finiti, abbigliamento e informazioni sulla moda, mostrando il lato moda di Cina e ha introdotto direttamente il concetto di moda nella mostra del museo. Oggi, la Fashion China Annual Review Series di NSM ha attraversato 11 anni e si è concentrata da vicino sulla selezione di settimane della moda rappresentative, eventi, mostre e altre attività simili nel paese, setacciato e raccolto le opere dei designer più influenti e i prodotti tessili dell’anno, e ha tenuto una serie di forum sulla moda, sfilate di moda e altre serie, che hanno attirato molta attenzione in Cina.

Allo stesso tempo, NSM ha ulteriormente esteso la sua visione della moda al mondo, ha collaborato con ROM e V&A e ha lanciato “Dior by Dior (1947-1957)” e “Balenciaga: Shaping Fashion” nel 2019 e nel 2020, che hanno attirato un’attenzione diffusa.

Nel 2022, NSM aderisce al principio di “rendere vive le reliquie culturali e migliorare la vita” e si unisce alla Torre di Hangzhou per creare insieme il “NSM· Fashion Museum”, portando le collezioni di moda del museo nel luogo più alla moda di Hangzhou centro commerciale Il 26 febbraio la prima mostra di “NSM· Fashion Museum”, dal titolo “Sagome di moda” ha alzato il sipario e ogni trimestre si terranno nuove mostre. Il direttore Zhao Feng ha dichiarato: “Il National Silk Fashion Museum è una cooperazione tra le istituzioni culturali dello Zhejiang e le attività commerciali di Hangzhou. Questo è il primo museo statale in Cina che entra nello spazio commerciale nel centro della città e ospita una mostra speciale a lungo termine in esso; Hangzhou Tower è diventato anche il primo spazio commerciale su larga scala in Cina che presenta mostre di musei nazionali su base a lungo termine; infine, questo è il primo museo della moda ad essere aperto nello spazio della moda. Pertanto, è di grande significato e ha un’influenza di lunga durata.

30 anni, più in basso lungo le vie della seta

La Cina è il luogo di nascita della seta nel mondo e la cultura della seta cinese di lunga data ha scritto un capitolo profondo nella civiltà cinese. Le antiche Vie della Seta collegano l’Oriente e l’Occidente e sono diventate un importante canale commerciale e di scambio culturale, fornendo un contributo eccezionale all’apprendimento reciproco tra le civiltà orientali e occidentali.

A tal fine, dal 2015 il Museo Nazionale della Seta organizza per sette anni consecutivi le mostre a tema “Via della seta”, che mostrano a 360 gradi il profondo patrimonio culturale e la superba tecnologia della seta del paese orientale della seta, diventando un simbolo d’oro affinché lo Zhejiang svolga scambi culturali tra la Cina e l’estero. Tra questi, nel 2020, la mostra “The Silk Roads: Before and After Richthofen” ha vinto i Top 10 Exhibitions Awards per tutti i musei cinesi.

Il rapido sviluppo del museo è inseparabile dagli sforzi meticolosi dei leader. Il direttore, il dottor Zhao Feng, è stato nominato vicedirettore nel 1991 ed è stato direttore nel 2010, ora è il suo 31esimo anno di lavoro presso NSM. Non è solo un grande esperto nel campo della seta e dei tessuti cinesi, ma è anche una forza importante nel campo dei tessuti e dei musei internazionali. Ha visitato il Metropolitan Museum of Art di New York, il Royal Ontario Museum di Toronto e il British Museum di Londra come ricercatore in visita. È anche membro del Comitato Etico ICOM (ETHCOM), membro del Centre International d’Etude des Textiles Anciens (CIETA) e presidente dell’Associazione Internazionale per lo Studio dei Tessili della Via della Seta (IASSRT). Pur attribuendo grande importanza all’internazionalizzazione della seta nazionale, si dedicherà anche maggiormente alla promozione della voce dei musei cinesi sulla scena internazionale. “Nei prossimi 30 anni, spero che NSM possa aderire al concetto coerente di ‘Visione ampia, basi solide, alta specificità, artigianato squisito’, prendere il vento dei tempi, condensare aspirazioni sociali, raccogliere la forza dell’intero museo e costruire un museo della seta cinese completo, orientato alla ricerca, internazionalizzato e alla moda”.

We would like to say thanks to the writer of this article for this outstanding web content

Il Museo nazionale della seta cinese (NSM) celebra il 30° anniversario con il Forum della Giornata internazionale dei musei, il concorso di curatela online SROM e la Settimana della via della seta


Check out our social media accounts as well as other pages related to it.https://lmflux.com/related-pages/