Idee per riparazioni per la schiavitù nei Caraibi di lingua inglese

Essendo cittadino della Repubblica di Trinidad e Tobago, farò del mio meglio per dare suggerimenti da una prospettiva caraibica e non solo da un punto di vista trinidadiano.

Quando si parla del termine “risarcimenti caraibici”, molte persone pensano che si tratti solo di “l’Europa e l’Inghilterra che danno soldi ai poveri neri dei Caraibi”, e sarebbe una cattiva idea per l’economia caraibica. Inoltre, vengono sollevate preoccupazioni su quanto dannoso per le economie caraibiche, in quanto si riferisce all’inflazione.

Questo può avere alcune verità, ma le riparazioni possono essere molto più dinamiche e potenzialmente possono essere consegnate in tanti altri modi oltre a semplicemente dare denaro ai discendenti degli schiavi.

Inoltre, gli effetti della corretta amministrazione delle riparazioni per la schiavitù nei Caraibi darebbero dignità ai neri caraibici e uguaglianza economica (rispetto ai discendenti dell’India orientale, siriana e cinese nei Caraibi).

Le riparazioni in CARICOM devono essere un modello di giustizia riparativa per tutti coloro che sono stati colpiti, non solo da 400 anni di schiavitù, ma anche come risultato dei torti coloniali fatti ai neri dopo la schiavitù che si sono manifestati sotto forma di negligenza economica, apatia sociale e mancanza di rispetto nei confronti dei neri persone all’interno della diaspora caraibica di lingua inglese, immediatamente e molto tempo dopo la fine della schiavitù.

La storia ha dimostrato che gli ebrei ricevettero le loro riparazioni ricevendo circa 100 miliardi di dollari o più dalla Germania dopo la seconda guerra mondiale per l’Olocausto. Per l’apartheid, i neri sudafricani hanno ricevuto centinaia di milioni di dollari o miliardi dai bianchi in nome della giustizia. Altri paesi hanno pagato risarcimenti ad alcune persone che hanno sofferto e sono morte sotto la crudeltà della guerra e dell’oppressione.

Quindi ora è il momento perfetto per la giustizia caraibica nera che deve essere fornita dal Regno Unito e dall’Europa come risarcimenti alle persone del CARICOM per 400 anni di traffico di esseri umani, omicidi, lavoro libero e forzato e altre atrocità. Anche i discendenti bianchi dei proprietari di piantagioni nel Regno Unito e in Europa sono stati pagati miliardi per oltre 200 anni per la loro cosiddetta perdita di reddito economica dovuta all’emancipazione dei neri dalla schiavitù nei Caraibi.

Mi sono reso conto che alcune delle mie idee per la riparazione dei Caraibi sono molto simili a quelle del Comitato per le riparazioni dei Caraibi, ma questa è una pura coincidenza.

Questi suggerimenti per le riparazioni europee alla fine aumenterebbero il tenore di vita dei caraibici nelle Indie occidentali di lingua inglese:

• L’EUROPA E IL REGNO UNITO DEVONO SCUSARE: Le scuse complete da parte di tutti i partecipanti europei alla schiavitù africana nei paesi colpiti dell’Africa occidentale e in particolare nei confronti dei neri discendenti della schiavitù nella regione del CARICOM, dovrebbero essere prima di tutto;

• AIUTARE A RAFFORZARE L’ECONOMIA NERA: La “economia sommersa” è principalmente “sport e intrattenimento”. Pertanto, forme d’arte caraibiche come sport come calcio, atletica leggera e cricket e generi di intrattenimento come Calypso, Soca, Reggae, Dancehall Music, Zouk, Steel Pan Music, DJ, professionisti dell’arte e dell’artigianato, cantautori, produttori discografici e vari Feste di Carnevale di tutti i territori caraibici. I partecipanti neri a queste attività dovrebbero essere in grado di esercitare comodamente i loro mestieri per vivere. Affinché ciò diventi una realtà, questi praticanti dovrebbero ricevere un maggiore riconoscimento a livello internazionale attraverso le riparazioni. Ad esempio, i professionisti dell’intrattenimento caraibico dovrebbero avere più accesso ai mercati internazionali tradizionali attraverso una partnership strategica con grandi piattaforme di streaming come Spotify, Tidal e Apple Music. In aggiunta a ciò, famose etichette discografiche e le loro filiali europee come Virgin Records, EMI Music Publishing, Sony Music UK e Warner Music Group.

In quanto tali, le agenzie di raccolte musicali caraibiche come la Copyright Organization of Trinidad and Tobago (COTT), la Jamaican Association of Composers, Authors & Publishers Ltd (JACAP), la Barbados Copyright Society of Composers, Authors & Publishers Inc. (COSCAP) e la L’Eastern Caribbean Copyright Collective Organization for Music Rights (ECCO) dovrebbe essere autorizzata a formare una partnership strategica permanente con le agenzie di raccolte musicali negli Stati Uniti, come ASCAP e BMI, e PRS, MCPS e PPL nel Regno Unito.

Ciò significa che queste società multinazionali dovrebbero aprire uffici qui nei Caraibi con l’obiettivo di aiutare la musica caraibica a svilupparsi e raggiungere un pubblico più ampio. Sicuramente, le riparazioni possono aiutare i musicisti e gli intrattenitori caraibici in tutta la regione a stabilire una partnership sostenibile con potenti case di media di intrattenimento come VIACOM e SKY UK Ltd. in modo che gli intrattenitori neri dell’India occidentale possano guadagnare di più a livello internazionale dai diritti d’autore attraverso lo streaming, l’editoria musicale e altre proprietà intellettuali .

È necessaria anche una maggiore trasmissione in onda a livello regionale e internazionale per le canzoni di nuovi artisti nei Caraibi di lingua inglese. La musica caraibica dovrebbe anche far parte del curriculum scolastico europeo dalle scuole elementari alle università di Regno Unito, Spagna, Francia, Olanda, Italia, Portogallo, Germania e Belgio (e, in una certa misura, anche negli Stati Uniti d’America). Troppi intrattenitori iconici dei Caraibi stanno morendo poveri.

• ISTRUZIONE GRATUITA: per quanto riguarda l’istruzione, le riparazioni europee dovrebbero finanziare l’istruzione universitaria caraibica per tutti i discendenti africani fino al diploma di master e, inoltre, fornire formazione professionale gratuita per i prossimi 50-100 anni. A Trinidad e Tobago c’è il Government Assisted Tuition Expenses (GATE) e l’Unione Europea e il Regno Unito attraverso le riparazioni possono estendere questo modello di istruzione terziaria a CARICOM. Il nostro governo dice che non possono permettersi di continuare a finanziare GATE, quindi propone di eliminarlo presto. Tuttavia, le riparazioni possono aiutare a mantenere l’istruzione terziaria gratuita in corso per generazioni in tutto il CARICOM;

• ABITAZIONE GRATUITA: L’alloggio gratuito per coloro che non possiedono una casa e/o forniscono agevolazioni e sussidi ipotecari per i proprietari che non hanno diritto a un mutuo per la casa dovrebbero essere di fondamentale importanza per i paesi europei che pagano risarcimenti a CARICOM. Ad esempio, le riparazioni potrebbero essere sotto forma di dare case (o terreni) a coloro che non possiedono case;

INCENTIVAZIONE AGRICOLA: le riparazioni dovrebbero anche fornire terreni agricoli agli agricoltori neri nei Caraibi e fornire sussidi alle banche agricole nei Caraibi di lingua inglese. Il libero accesso al supporto tecnologico per gli agricoltori, la riduzione delle tariffe all’esportazione e la liberalizzazione delle terre per i senza terra e la formazione dovrebbero essere assegnati a tutti gli agricoltori neri;

IMPRENDITORIALITÀ: In tutta la regione, ci sono molti visionari caraibici che hanno superbe idee imprenditoriali, ma non la capitale per rendere possibili queste iniziative. Ancora una volta, le riparazioni potrebbero aiutare attraverso la creazione di sovvenzioni aziendali comprese tra USD 50.000 e USD 150.000 a seconda dei piani aziendali. Sono inoltre necessari supporto e formazione continui per garantire la sostenibilità per gli imprenditori neri;

TECNOLOGIA: Quando entriamo nell’era dell’informazione, Riparazioni dovrebbe garantire che tutti i neri caraibici non solo siano completamente informati sull’informatica, ma gli studenti, ad esempio (dalle scuole elementari alle università), dovrebbero ricevere computer, laptop, tablet all’avanguardia e altri gadget per facilitare l’apprendimento. Computer e accessori possono essere costosi per chi ne ha bisogno;

• ASSICURAZIONE VITA GRATUITA A TERMINE: tutti i neri di età superiore ai 18 anni all’interno dei Caraibi anglofoni dovrebbero ricevere un’assicurazione sulla vita gratuita a termine di almeno 75.000 USD di somma assicurata. Molte persone caraibiche non hanno un’assicurazione o non possono permettersi un’assicurazione sulla vita. Quindi, quando queste persone muoiono, non rimane nulla per i loro cari. Questo crea solo un ciclo di povertà e disperazione;

• RIMPATRIO UMANO: Ci sono alcuni discendenti africani all’interno della diaspora caraibica che sentono fortemente di tornare nella madrepatria, l’Africa, ma non sanno come farlo. L’Unione Europea e il Regno Unito attraverso le riparazioni dovrebbero fornire biglietti aerei gratuiti e programmi di reinsediamento per qualsiasi persona di colore interessata a tornare permanentemente in qualsiasi paese africano a cui si senta collegata. Inoltre, l’Europa dovrebbe aiutare i cittadini neri dei Caraibi a riscoprire esattamente da quale stato africano hanno avuto origine ea quale tribù apparteniamo. In terzo luogo, anche i finanziamenti per avviare imprese in Africa o trovare lavoro e il libero accesso a tutti i livelli di istruzione dovrebbero essere una caratteristica integrante delle riparazioni per i neri caraibici;

DELINTORI LIBERI NON VIOLENTI: un sacco di persone di colore sono in prigione per reati minori, e questo frustra solo il sistema giudiziario e penale.

Le leggi della Corte di Giustizia dei Caraibi (forse con l’aiuto del Privy Council) dovrebbero essere modificate per perdonare queste persone;

CARICOM DEVE SEPARARE LA NECESSITÀ LEGALE DAL PRIVY COUNSEL: Le riparazioni dovrebbero anche venire sotto forma di indipendenza legale. La Corte di giustizia dei Caraibi dovrebbe essere l’ultima corte d’appello in CARICOM Caribbean perché noi dei Caraibi non siamo più The Privy Counsel of England.

RIPARAZIONI MONETARI: Sono le piccole cose che contano, quindi anche se ogni persona di colore nei paesi CARICOM ricevesse 100.000,00 USD (centomila dollari in valuta statunitense) sui propri conti bancari, questo sarebbe il benvenuto;

• PROGETTO DI LEGGI NEL REGNO UNITO, IN EUROPA E NEGLI STATI UNITI PER VIETARE IL RAZZISMO E LA DISCRIMINAZIONE RAZZIALE CONTRO PERSONE DI DECENDENTI AFRICANI: La vera globalizzazione non può mai essere raggiunta a meno che non vengano redatte leggi internazionali per rendere il razzismo contro i neri e le minoranze un reato penale. Di tutte le razze, gli africani ovunque sono i più mancati di rispetto e subiscono il maggior numero di abusi razziali, a livello globale. Anche negli sport a livello internazionale, gli atleti neri sono derisi dal punto di vista razziale dagli spettatori negli stadi. Questo va contro il progresso sociale in ogni modo se, oggi, le persone sono ancora giudicate dal colore della loro pelle e non dal loro contributo all’umanità.

Ad esempio, perché è illegale fare osservazioni antisemite contro gli ebrei, eppure noi (discendenti africani nei Caraibi e nella diaspora statunitense) eppure ai neri non viene dato lo stesso rispetto, socialmente e legalmente?

In particolare desidero esprimere la mia più sincera gratitudine a queste illustri persone: Vice Cancelliere o UWI, Sir Hilary Beckles di Barbados; entrambi i Primi Ministri di SVG e Trinidad e Tobago, il Dr. Ralph Gonsalves, e il Dr. Keith Rowley per aver affrontato la questione delle riparazioni nei Caraibi; Giamaica (come paese) e il Comitato per la riparazione dei Caraibi (CRC) presso il CARICOM per la continua attività di lobbying e il lavoro instancabile svolto per garantire che i neri all’interno della comunità CARICOM ricevano ora risarcimenti dal Regno Unito e dall’Europa per la schiavitù.

È giunto il momento per noi come regione e come popolo di alzarci in piedi e fare pressioni per la nostra vendetta per l’ingiustizia della tratta degli schiavi transatlantica.

We want to give thanks to the author of this write-up for this incredible content

Idee per riparazioni per la schiavitù nei Caraibi di lingua inglese


Explore our social media accounts along with other pages related to themhttps://lmflux.com/related-pages/