Dovresti restare con investimenti basati su indici?

Potresti aver sentito dire che puoi semplificare la tua strategia di investimento semplicemente possedendo investimenti passivi o basati su indici. Ma è una buona idea? Ti consigliamo di considerare i diversi aspetti di questo tipo di stile di investimento.
Per cominciare, un investimento basato su indici è un veicolo come un fondo comune di investimento o un ETF (exchange-traded fund) che imita la performance di un benchmark di mercato, o indice: il Dow Jones Industrial Average, l’S&P 500 e così via. Su. (Un ETF è simile a un fondo comune di investimento in quanto detiene una varietà di investimenti ma si differenzia per il fatto che è negoziato come un’azione ordinaria.) Puoi anche investire in fondi indicizzati che tracciano il mercato obbligazionario.
L’investimento in indici offre alcuni vantaggi. In particolare, è una strategia buy-and-hold, che è in genere più efficace di un approccio di market-timing, in cui gli individui cercano di acquistare investimenti quando i loro prezzi scendono e li vendono quando i prezzi aumentano. I tentativi di cronometrare il mercato in questo modo sono generalmente inutili perché nessuno può davvero prevedere quando verranno raggiunti i punti alti e bassi. Inoltre, l’atto stesso di acquistare e vendere costantemente investimenti può generare commissioni e commissioni, che possono abbassare il tasso di rendimento complessivo. Pertanto, l’investimento in indici generalmente comporta commissioni inferiori ed è considerato più efficiente dal punto di vista fiscale rispetto a uno stile di investimento più attivo.
Inoltre, quando i mercati finanziari sono in rialzo, cosa che è accaduta per diversi anni fino alla recessione di quest’anno, gli investimenti basati su indici possono sicuramente avere un bell’aspetto — dopotutto, quando i principali indici saliranno, i fondi indicizzati faranno lo stesso.
Al contrario, durante una correzione, quando il mercato scende di almeno il 10% dai massimi recenti, o durante un mercato ribassista, quando i prezzi scendono del 20% o più, gli investimenti basati su indici seguiranno probabilmente lo stesso percorso al ribasso.
E ci sono anche altri problemi da considerare con gli investimenti basati su indici. Per prima cosa, se stai investendo con l’obiettivo di abbinare un indice, potresti trascurare i fattori chiave che dovrebbero guidare le tue decisioni di investimento: i tuoi obiettivi e la tua tolleranza al rischio. Un indice è un benchmark completamente impersonale che misura la performance di un insieme specifico di investimenti, ma non può essere un metro di misura dei tuoi progressi.
Inoltre, un singolo indice, per definizione, non può essere diversificato come il tipo di portafoglio di cui potresti aver bisogno per raggiungere i tuoi obiettivi. Ad esempio, l’S&P 500 può tracciare molte aziende, ma sono prevalentemente di grandi dimensioni. E per raggiungere i tuoi obiettivi, potresti aver bisogno di un portafoglio composto da azioni di grandi e piccole società, obbligazioni, titoli di stato e altri investimenti. (Tieni presente, tuttavia, che mentre la diversificazione può darti maggiori opportunità di successo e può ridurre gli effetti della volatilità sul tuo portafoglio, non può garantire profitti o prevenire tutte le perdite.)
In definitiva, la diversificazione tra diversi tipi di investimenti che si allineano alla tua tolleranza al rischio e ai tuoi obiettivi, indipendentemente dal fatto che seguano un indice, è la considerazione più importante per il tuo portafoglio di investimenti. Usa questa idea come principio guida mentre viaggi nel mondo degli investimenti.

Questo articolo è stato scritto da Edward Jones per essere utilizzato dal tuo consulente finanziario Edward Jones locale.

Edward Jones, membro SIPC

We want to thank the writer of this write-up for this outstanding material

Dovresti restare con investimenti basati su indici?


Explore our social media profiles along with other related pageshttps://lmflux.com/related-pages/